Warning: A non-numeric value encountered in /home/customer/www/lucazincofisio.com/public_html/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837

Come promesso, in questa seconda parte analizzeremo i vari tipi di dieta chetogenica e le loro peculiarità.

Esistono diverse versioni della dieta chetogenica, tra cui:

  • Dieta chetogenica standard (SKD): si tratta di una dieta a basso contenuto di carboidrati, proteine ​​moderate e ricca di grassi. In genere contiene il 70% di grassi, il 20% di proteine ​​e solo il 10% di carboidrati (9 Fonte attendibile).
  • Alimentazione chetogenica ciclica (CKD): questa dieta prevede periodi di rifornimenti di carboidrati più elevati, come 5 giorni chetogenici seguiti da 2 giorni ad alto contenuto di carboidrati.
  • Regime chetogenico mirato (TKD): questa dieta ti consente di aggiungere carboidrati durante gli allenamenti.
  • Dieta chetogenica ad alto contenuto proteico: è simile a una dieta chetogenica standard, ma include più proteine. Il rapporto è spesso del 60% di grassi, 35% di proteine ​​e 5% di carboidrati.

Sappi che solo le diete chetogeniche standard e ad alto contenuto proteico sono state ampiamente studiate. Le diete chetogeniche cicliche o mirate sono metodi più avanzati e vengono utilizzate principalmente da culturisti o atleti.

Le informazioni in questo articolo si applicano principalmente alla dieta chetogenica standard (SKD), sebbene molti degli stessi principi si applichino anche alle altre versioni.

SOMMARIO: Esistono diverse versioni della dieta cheto. La versione standard (SKD) è la più ricercata e la più consigliata.

Le diete chetogeniche possono aiutarti a perdere peso

Una dieta chetogenica è un modo efficace per perdere peso e ridurre i fattori di rischio per diverse malattie (1 Fonte attendibile2 Fonte attendibile3 Fonte attendibile).

In effetti, la ricerca mostra che la dieta chetogenica può essere efficace per la perdita di peso come una dieta a basso contenuto di grassi (13 Fonte attendibile14 Fonte attendibile15 Fonte attendibile).

Inoltre, la dieta è così abbondante che puoi perdere peso senza contare le calorie o monitorare l’assunzione di cibo (16 Fonte attendibile).

Una revisione di 13 studi ha rilevato che seguendo una dieta chetogenica a basso contenuto di carboidrati era leggermente più efficace per la perdita di peso a lungo termine rispetto a una dieta a basso contenuto di grassi. Le persone che hanno seguito la dieta cheto hanno perso una media di 0,9 kg in più rispetto al gruppo che ha seguito una dieta a basso contenuto di grassi (13 Fonte attendibile).

Inoltre, ha anche portato a riduzioni della pressione sanguigna diastolica e dei livelli di trigliceridi (13 Fonte attendibile).

Un altro studio su 34 adulti anziani ha scoperto che coloro che hanno seguito una dieta chetogenica per 8 settimane hanno perso quasi cinque volte più grasso corporeo totale rispetto a coloro che hanno seguito una dieta a basso contenuto di grassi (17 Fonte attendibile).

Anche l’aumento dei chetoni, i livelli di zucchero nel sangue più bassi e una migliore sensibilità all’insulina possono svolgere un ruolo chiave (18 Fonte attendibile19 Fonte attendibile).

SOMMARIO: Una dieta chetogenica può aiutarti a perdere peso più facilmente rispetto a una dieta a basso contenuto di grassi. Questo accade spesso con meno fame.

Diete chetogeniche per diabete e prediabete

Il diabete è caratterizzato da cambiamenti nel metabolismo, alti livelli di zucchero nel sangue e ridotta funzionalità dell’insulina (20 Fonte attendibile).

La dieta chetogenica può aiutarti a perdere il grasso in eccesso, che è strettamente legato al diabete di tipo 2, al prediabete e alla sindrome metabolica (21 Fonte attendibile22 Fonte attendibile23 Fonte attendibile24 Fonte attendibile).

Uno studio più datato ha scoperto che la dieta chetogenica ha migliorato la sensibilità all’insulina di un enorme 75% (25 Fonte attendibile).

Un piccolo studio su donne con diabete di tipo 2 ha anche scoperto che seguire una dieta chetogenica per 90 giorni ha ridotto significativamente i livelli di emoglobina glicata, che è una misura della gestione della glicemia a lungo termine (26 Fonte attendibile).

Un altro studio su 349 persone con diabete di tipo 2 ha rilevato che coloro che hanno seguito una dieta chetogenica hanno perso una media 11,9 kg in un periodo di 2 anni. Questo è un vantaggio importante se si considera il legame tra peso e diabete di tipo 2 (24 Fonte attendibile27 Fonte attendibile)..

SOMMARIO: La dieta chetogenica può aumentare la sensibilità all’insulina e causare perdita di grasso, portando a significativi benefici per la salute per le persone con diabete di tipo 2 o prediabete.

Altri benefici per la salute della cheto

La dieta chetogenica in realtà è nata come strumento per il trattamento di malattie neurologiche come l’epilessia.

Gli studi hanno ora dimostrato che la dieta può avere benefici per un’ampia varietà di diverse condizioni di salute:

  • Cardiopatia. La dieta chetogenica può aiutare a migliorare i fattori di rischio come il grasso corporeo, i livelli di colesterolo HDL (buono), la pressione sanguigna e lo zucchero nel sangue (28 Fonte attendibile29 Fonte attendibile).
  • Cancro. La dieta è attualmente in fase di studio come trattamento aggiuntivo per il cancro, perché può aiutare a rallentare la crescita del tumore. (4 Fonte attendibile30 Fonte attendibile31 Fonte attendibile).
  • Il morbo di Alzheimer. La dieta cheto può aiutare a ridurre i sintomi della malattia di Alzheimer e rallentare la sua progressione (5 Fonte attendibile32 Fonte attendibile33 Fonte attendibile).
  • Epilessia. La ricerca ha dimostrato che la dieta chetogenica può causare riduzioni significative delle convulsioni nei bambini epilettici (3 Fonte attendibile).
  • Morbo di Parkinson. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, uno studio ha rilevato che la dieta ha contribuito a migliorare i sintomi della malattia di Parkinson (34 Fonte attendibile).
  • Sindrome dell’ovaio policistico. La dieta chetogenica può aiutare a ridurre i livelli di insulina, che può svolgere un ruolo chiave nella sindrome dell’ovaio policistico (35 Fonte attendibile36 Fonte attendibile).
  • Lesioni cerebrali. Alcune ricerche suggeriscono che la dieta potrebbe migliorare i risultati delle lesioni cerebrali traumatiche (37 Fonte attendibile).

Tuttavia, tieni presente che la ricerca in molte di queste aree è tutt’altro che conclusiva.

SOMMARIO: Una dieta chetogenica può fornire molti benefici per la salute, specialmente con malattie metaboliche, neurologiche o legate all’insulina.

Suggerimenti e trucchi per la cheto

Sebbene iniziare la dieta chetogenica possa essere difficile, ci sono diversi suggerimenti e trucchi che puoi usare per renderlo più facile.

  • Inizia familiarizzando con le etichette degli alimenti e controllando i grammi di grassi, carboidrati e fibre per determinare come i tuoi cibi preferiti possono adattarsi alla tua dieta.
  • Anche pianificare i pasti in anticipo può essere utile e può aiutarti a risparmiare tempo extra durante la settimana.
  • Esistono delle App per il tuo smartphone che ti può aiutare nella suddivisione dei macronutrienti e trovi le descrizioni delle caratteristiche dei cibi, in modo da poter creare il tuo menu ed avere tutto sotto controllo
    Considera i pasti cheto congelati sani quando hai poco tempo
  • Ho trovato un azienda Italiana che sviluppa alimenti Keto, dalla Pasta, panificati, dolci, creme spalmabili e preparati per farli in casa. Può essere molto utile servirsene per poter affrontare una dieta keto con l’illusione di non farla. Nel Mio studio la consigliamo:
  • 1 per gli ingredienti di base di ottima qualità e per i benefici che apporta all’intestino,
  • 2 per il gusto, sembra di mangiare la classica pasta, il classico pane etc etc
  • Quando vai a riunioni sociali o fai visita a parenti e amici, potresti anche prendere in considerazione l’idea di portare il tuo cibo, che può rendere molto più facile frenare le voglie e attenersi al tuo programma alimentare.

SOMMARIO: Leggere le etichette degli alimenti, pianificare i pasti in anticipo e portare i propri cibi quando si visitano familiari e amici può rendere molto più facile attenersi alla dieta chetogenica.

Integratori per una dieta chetogenica

Sebbene non siano richiesti supplementi, alcuni possono essere utili.

  • Olio MCT, (olio di cocco). Aggiunto a bevande o yogurt, spalmato su un pane keto, l’olio MCT fornisce energia e aiuta ad aumentare i livelli di chetoni. (42 Fonte attendibile43 Fonte attendibile).
  • Minerali. Il sale aggiunto e altri minerali possono essere importanti all’inizio a causa dei cambiamenti nell’equilibrio idrico e minerale (44 Fonte attendibile).
  • Caffeina. La caffeina può avere benefici per l’energia, la perdita di grasso e le performance (45).
  • Chetoni esogeni. Questo integratore può aiutare ad aumentare i livelli di chetoni del corpo (46 Fonte attendibile).
  • Creatina. La creatina fornisce numerosi benefici per la salute e le prestazioni. Questo può aiutare se stai combinando una dieta chetogenica con l’esercizio fisico (47 Fonte attendibile). 
  • Siero. Usa mezzo misurino di proteine ​​del siero di latte in frullati o yogurt per aumentare l’apporto proteico giornaliero (48 Fonte attendibile). 

SOMMARIO: Alcuni integratori possono essere utili in una dieta chetogenica. Questi includono chetoni esogeni, olio MCT e minerali.

Spero che questa seconda parte sia stata utile a chi si sta avvicinando a questo tipo di dieta. Credo che abbiate tutti gli elementi base, accompagnati dai fatti per poter capire la bontà di questa dieta alimentare vecchia quanto la specie umana. Bisogna ricordare che l’essere umano per i primi 28000 anni mangiava in questo modo, quindi ironicamente ogni volta che mi chiedono per quanto tempo si può fare la mia risposta è questa…… 28000 anni!!

Rimango disponibile per esaudire qualsiasi dubbio, perplessità o suggerimento. Mi potete scrivere tranquillamente via WhatsApp al 3934717168

Buona dieta a tutti!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: