Warning: A non-numeric value encountered in /home/customer/www/lucazincofisio.com/public_html/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837

Questo è un ingrediente che mi ha dato molte soddisfazioni. Oltre ad usarlo per i dolci, lo uso anche per preparare la mia bevanda a colazione e questo la rende molto più ricca e nutriente. 

Ma vediamo insieme cos’è questo olio di cocco.

Visualizza immagine di origine

La pianta da cocco è originaria dell’Indonesia, ma viene coltivata anche in India, in Thailandia e nel sud America. Dalla pianta ne ricaviamo il frutto, la noce di cocco, dalla quale estraiamo oltre alla polpa anche l’acqua e poi ovviamente vi è l’olio.

Il cocco possiede un’elevata concentrazione di Acido Laurico che protegge i vasi sanguigni contro il rischio cardiovascolare, mentre per i bambini è un valido aiuto per il loro sistema immunitario. E’ anche ricco di magnesio, potassio, manganese, fosforo e altri sali minerali; aiuta a migliorare le funzioni cerebrali perché contiene buone quantità di aminoacidi, di vitamine del complesso B e vitamina C.

L’olio di cocco ha ottime proprietà digestive infatti permette di metabolizzare meglio gli zuccheri diminuendo così i famosi innalzamenti di insulina che sappiamo vanno tenuti d’occhio. Per questo lo uso spesso e ho anche scoperto che lo puoi usare per friggere perché non perde le sue qualità a differenza di altri oli.

Ma riassumiamo tutto in questi 10 benefici che può apportarci l’olio di cocco:

1) Brucia i grassi
I grassi saturi dell’olio di cocco accelerano la perdita di grasso sulla pancia. Uno studio ha osservato che bastano solo due cucchiai al giorno per un periodo di 1 mese.

2) Cervello
E’ dimostrato che basta un cucchiaio di olio di cocco per ottimizzare le performance cognitive. Ideale per chi soffre del morbo di Alzheimer ma anche per chi svolge un lavoro intellettuale, migliora le funzioni cerebrali immediatamente, senza dover aspettare mesi. Questo è dovuto ai corpi chetonici degli acidi grassi a catena media che migliorano i processi metabolici nel cervello.

3) Denti
Il calcio è un componente importante dei nostri denti. Poiché l’olio di cocco facilita l’assorbimento del calcio da parte dell’organismo, aiuta a sviluppare denti forti. L’olio di cocco ferma anche la carie. Recenti ricerche suggeriscono che l’olio di cocco riduce la formazione della placca, sbianca i denti e cura la gengivite.

4) Antinfiammatorio
L’olio di cocco è stato dimostrato avere proprietà antinfiammatorie, analgesiche e riduce la febbre.

Visualizza immagine di origine

5) Antiulcera
Secondo alcuni studi, l’olio di cocco ha dimostrato di essere efficace come il farmaco convenzionale per trattare l’ulcera.

6) Anti-fungino e antibatterico e antivirale
Gli acidi grassi presenti nell’olio di cocco sono molto efficaci nel distruggere batteri, virus e funghi patogeni. L’acido caprilico, in particolare, possiede una potente azione antifungina e battericida dato che riesce a distruggere la membrana cellulare di questi agenti nocivi, ed è famoso per essere efficace contro l’infezione da Candida. 

7) Grassi nel sangue
L’olio di cocco migliora costantemente il rapporto LDL-HDL (colesterolo cattivo – colesterolo buono) nel sangue di chi lo consuma. Quindi ha un effetto benefico per la salute cardiovascolare.

8) Assorbimento vitamine e nutrienti liposolubili
Le vitamine A, D, E e K sono vitamine liposolubili fondamentali per l’essere umano e hanno bisogno dell’ambiente adeguato per essere assorbite. L’olio di cocco permette il corretto assorbimento ed assimilazione migliorando quindi la salute di ossa, denti, capelli, pelle e umore e sistema immunitario. Inoltre l’olio di cocco è ricco di vitamine E, K e ferro.

9) Intestino
Aiuta a mantenere bilanciata la microflora batterica della mucosa intestinale in quanto nutre i batteri positivi nell’intestino e limita la proliferazione dei batteri patogeni.

10) Cuore
L’olio di cocco migliorando i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna, previene i danni alle arterie e al cuore. Gli studi infatti hanno dimostrato che è benefico per la salute cardiovascolare.

Quindi in conclusione abbiamo scoperto un ottimo alleato in cucina, vero? Tu usi il cocco?

Io moltissimo e ti consiglio come ottenere il massimo da suo utilizzo

Scrivimi qui se hai qualsiasi domanda o suggerimento, sarò felice di risponderti.

Luca Zinco

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: